Ciò che dovresti leggere

Ciao, lettori!

Il mio nome è Giovanna, ho vent'anni e studio Biotecnologie per la Salute alla Federico II di Napoli. Benvenuti nel mio salotto, mettetevi comodi!
Sfogliate le pagine di questo blog, lasciatevi rapire e sostenete il talento emergente: c'è un intero mondo che vi aspetta.

giovedì 30 giugno 2016

Pubblicare un racconto su mEEtale step by step



  In occasione delle Olimpiadi Letterarie, ma anche per chi fosse curioso, in questo post vi spiego come utilizzare il sito mEEtale per pubblicare un racconto. Credo sia utile perché all'inizio il sito può essere un po' strano da usare; io mi trovai molto disorientata, ma vi assicuro che è tutto più semplice di quanto appare.

Innanzitutto: cos'è mEEtale?

  mEEtale si definisce "un incubatore di scrittori", e in effetti è un po' questo: un luogo in cui chiunque può pubblicare un proprio racconto o romanzo in modo totalmente gratuito per renderlo scaricabile nei vari formati (pdf, epub, mobi ma anche leggibile direttamente online).
  Su mEEtale è possibile anche inserire una copertina, una descrizione del racconto e tener traccia del numero di visualizzazioni e download ricevuti. Inoltre, proprio come un social network, è possibile seguire i propri scrittori preferiti e inserire thread nel Cafè, che verranno letti da tutti i vostri followers (alla Twitter insomma).
  Ovviamente si può anche accedere in qualità di lettori e avere a disposizione un'infinità di racconti e romanzi da leggere gratis.

  Le varie funzioni del sito sono intuitive; un po' meno, per chi per la prima volta ci entra, è la procedura per pubblicare un racconto. Innanzitutto tranquilli: è sicuro. Infatti dopo ogni pubblicazione riceverete tramite mail una ricevuta di pubblicazione, in modo da poterlo fare senza preoccupazioni per il copyright.

  Ma passiamo alle cose serie: come pubblicare un racconto.

Pronti a sfidarmi? Iniziano le Olimpiadi!


  Ebbene, ci siamo!
  Aspettavo questo momento da sei mesi, per la precisione da quando si è conclusa la IV edizione delle Olimpiadi Letterarie indette dal sito mEEtale. Con il mio dignitosissimo terzo posto ho chiuso quell'esperienza confrontandomi con me stessa e con dei grandi avversari che mi hanno non solo messo in difficoltà, ma anche spinta a fare di meglio. Ne sono uscita cambiata: vittoriosa a modo mio (era la prima volta che affrontavo una gara del genere, mettendomi così tanto in gioco), con tanti nuovi racconti prodotti, con una scrittura nettamente migliorata grazie ai consigli dei giudici e con tante nuove persone conosciute. Insomma, è stata un'esperienza da ripetere, e non vedevo l'ora che iniziassero di nuovo.
  Finalmente ci siamo. Domani si riparte.

sabato 25 giugno 2016

C'erano una volta le mail che mi finirono nello spam - ciò che dovresti leggere

Pochi minuti fa mi ritrovavo sulla mia casella email e, adocchiando la cartella "spam", per la prima volta nella mia vita, incuriosita, l'aprivo.

OH MIO DIO c'era l'universo là dentro.

Chiedo profondamente perdono a tutte le persone a cui, da mesi, non ho dato risposta. Non so secondo quale criterio la mia mailbox ha deciso di inserire nello spam tutte le vostre mail... e, per di più, dopo una certa data me le ha cancellate automaticamente. Quindi sul serio, mi dispiace... da oggi in poi ci farò molta, molta più attenzione.

Intanto, per farmi perdonare, ecco alcune segnalazioni di alcune delle opere che mi sono state segnalate da voi nei mesi passati, di genere storico, thriller ed erotico. Come al solito complimenti... soprattutto per le bellissime copertine!

* * *


Il patto del Marchese
Giovanna Roma

Come reagireste se l'uomo più in vista del Regno vi porgesse il suo aiuto? Accettereste la sua buona offerta, certo.
Non consideratemi un'ingrata per averla rifiutata. Ho le mie ragioni. Dietro la facciata di un lord magnanimo e misericordioso, si cela il più infido dei serpenti, pronto ad approfittarsi delle difficoltà di una donna per il suo diletto. La vita di corte dev'essere molto noiosa se è giunto fino a qui. 
Bramate la bontà nel vostro soccorritore, non le fattezze della veste o del viso e siate sempre prudenti al cospetto di un marchese.


* * *



Il Profeta
Giuseppe Monea

Senza mai allontanarsi dalla clinica psichiatrica dov’è ricoverato, il signor Curio continua a predire decessi, dichiarando che le previsioni gli sono rivelate dagli Dei. Lo psichiatra Stefano Danari si interroga sul paziente: le sue sono allucinazioni frutto di una mente disturbata o è davvero il profeta della morte?



* * *


Oltre la finestra
Alessandro Petrelli

La follia è lo sfogo dei sentimenti occultati. Ce lo dimostra questo libro, scritto in prima persona, che accatasta lo splendore della costa salentina, lo spirito dolente di un uomo in cerca di vendetta e la sinergia di un gruppo di amici che maschera la precarietà della situazione italiana attuale. 
La storia è ambientata a San Foca agli inizi del duemilaquattordici. Il protagonista è Davide, un ragazzo rimasto orfano a causa di un incidente che vive con le due sorelline, la nonna e tre amici nella desolata San Foca. La comparsa di uno sconosciuto e le sue minacce costringeranno i ragazzi a muoversi e a scavare nel passato, riportando alla luce una terrificante storia. Nuovi personaggi e nuove verità sconvolgeranno l'esistenza del protagonista sollevando dei dubbi sul suo presente e sul suo passato, fino allo spiazzante colpo di scena finale…

* * *


Questione di sopravvivenza
Davide Consolandi


Alessio è un giovane sceneggiatore milanese che, dopo un passato difficile, riesce finalmente a raggiungere il traguardo che ha sempre sognato: lavorare con un’importante produzione hollywoodiana. A comunicargli la notizia è Giacomo, suo agente e ultimo amico rimastogli accanto. Dopo le congratulazioni di rito, Alessio torna a casa più sollevato, pronto a imbarcarsi nella sua nuova avventura a Los Angeles, ma la vita ha in serbo per lui un piano diverso: minacciato e legato a una sedia nel suo stesso appartamento da una sconosciuta armata di pistola...



 * * *


Lampo Oscuro
Matteo Silanus

Siamo a Philadelphia ai giorni nostri e Jason, un giovane di belle speranze nel campo dell’insegnamento universitario, nasconde una doppia vita: nel tempo libero è Lampo Oscuro.
Lampo Oscuro è un supereroe alle prime armi; non possiede nemmeno un costume, ma ha la facoltà di percepire la paura delle persone in difficoltà, di teletrasportarsi da loro e combattere per difenderle, aiutato più dal fisico atletico che da poteri sorprendenti.
Infatti Jason, alias Lampo Oscuro, non è invincibile: può essere ferito, può provare dolore, può anche morire, ma, per fortuna, ha grandi capacità di rigenerazione. I poteri che possiede li ha acquisiti per un caso davvero fortuito.
Jason (e il suo alter-ego Lampo Oscuro) è affiancato da altri personaggi: Renée, bella e intelligente protagonista dei suoi sogni più romantici e il geniale amico Peter, giovane inventore e brillante studente.
Quando il destino lo mette a confronto con Heinz, un personaggio duro e spietato, ma che in passato ha patito sofferenza e dolore, Lampo Oscuro incontra anche un commissario della polizia di Philadelphia. Gli salva la vita ed egli diventa il suo mentore, il padre affettuoso che Jason ha perduto quando era piccolo.
Le molte avventure di Lampo Oscuro lo portano a incontrare persone comuni minacciate da delinquenti, a salvare donne in difficoltà e bambine imprudenti e persino a togliere dai pasticci la stessa Renée.


* * *

Il tredicesimo periodo
Melania Mieli

Estelle non conosce il piacere supremo dell’orgasmo. Eppure è una donna, è una moglie; ed è una prostituta. Quando ritorna a Roma, lo fa accompagnata unicamente dal senso di vuoto. Si sente messa a nudo, oppressa da una separazione tra la testa e il cuore, spaventata da quando ha perso il suo status di moglie, di giovane, di amica. Da cosa ripartire? L’anima è fragile e la mente confusa, sceglie dunque il corpo come strumento di esplorazione.
Riconosce in Roma il luogo perfetto per la sua avventura, ora che la capitale ha risvegliato la sua sensualità dopo decenni di torpore. La prestigiosa via Veneto è infatti divenuta la “Dolce Via” da quando le Domus del piacere sono state li riaperte. Dodici Domus, ognuna caratterizzata dal nome di una divinità romana.
Con lo stesso sentimento di precarietà delle foglie d’autunno conoscerà il decoro di Domus Giove, la creatività di Domus Apollo e il misticismo di Domus Nettuno. Con la vulnerabilità dell’inverno visiterà il trasformismo di Domus Proserpina, l’accondiscendenza di Domus Vulcano e il suo opposto dominante Domus Marte. Con l’aria riempita dai dolci profumi dei fiori in primavera esplorerà la decadenza di Domus Mercurio, l’eccesso di Domus Bacco e il ristoro di Domus Cerere. Con le novità che solo l’estate sa portare con sé sperimenterà il lusso di Domus Giunone, l’erotica compostezza di Domus Minerva e infine la pura passione sensoriale di Domus Venere.
I dodici codici del piacere ecciteranno la mente, la fantasia e i sentimenti. Plasmeranno l'anima di Estelle fino a renderla una creatura nuova, pura e perversa, e infinitamente viva.


alla prossima 

sabato 11 giugno 2016

Recensione 20: Urla nel silenzio, Angela Marsons



  Ciao amici! Dato che ultimamente sto leggendo molto e ho voglia di parlarvi di ciò che leggo, ogni tanto vi presenterò qualche opera non emergente. Quella che voglio recensire oggi per voi mi è stata gentilmente inviata a dicembre da Newton Compton Editori e l'ho letta un bel po' di tempo fa: Urla nel silenzio, di Angela Marsons.
Cinque persone si trovano intorno a una fossa. A turno, ognuna di loro è costretta a scavare per dare sepoltura a un cadavere.
Ma si tratta di una buca piccola: il corpo non è quello di un adulto. Una vita innocente è stata sacrificata per siglare un oscuro patto di sangue. E il segreto che lega i presenti è destinato a essere sepolto sotto terra. Anni dopo, la direttrice di una scuola viene brutalmente assassinata: è solo il primo di una serie di agghiaccianti delitti che terrorizzano la regione della Black Country, in Inghilterra. Il compito di seguire e fermare questa orribile scia di sangue viene affidato alla detective Kim Stone. Quando però nel corso delle indagini tornano alla luce anche i resti di un altro corpo sepolto molto tempo prima, Kim capisce che le radici del male vanno cercate nel passato e che per fermare il killer una volta per tutte dovrà confrontarsi con i propri demoni personali, che ha tenuto rinchiusi troppo a lungo…
  Quest'opera è il perfetto thriller poliziesco. Ne ha tutti gli ingredienti: c'è un mistero su cui indagare, e anche bello grosso. C'è un assassino senza scrupoli, che in nome di un antico patto non esita a eliminare tutti coloro che possano mettergli i bastoni tra le ruote. C'è poco tempo per sciogliere la matassa, e c'è una detective disposta a tutto pur di svelare le carte.

giovedì 9 giugno 2016

Ciò che dovresti leggere: Il mio Matador, Lina Giudetti

 

    Buonasera amici!
  Oggi vi presento un'opera che è già in preorder e sarà disponibile domani, 10 giugno: Il mio Matador, di Lina Giudetti.

  Questo romanzo è il sequel di Il mio Angelo, che ho letto e recensito ultimamente. Se quest'opera vi intriga vi consiglio assolutamente di acquistare anche il primo volume!

  Qualche dato generale:

Titolo: Il mio Matador
Autrice: Lina Giudetti
Genere: Romanzo rosa
Pubblicato: 10 giugno 2016
Prezzo ebook: €1.99

  Ecco la trama:

sabato 4 giugno 2016

Recensione 19: Il mio Angelo, Lina Giudetti

"Quello era il paradiso per me, e lui era il mio Angelo."
   Questa sera vi parlo di un romanzo rosa. Io non amo questo genere, anzi, molto spesso lo trovo insopportabile soprattutto quando è troppo smieloso o quando c'è del sesso troppo spinto, perché lo sento troppo fine a se stesso. Per questo ogni volta che leggo un romance parto sempre con qualche pregiudizio. Tuttavia, avendo già letto di Lina Anime Eterne (potete leggere la mia recensione cliccando qui), attratta dalla trama sentivo di andare sul sicuro. E infatti Il mio Angelo non mi ha delusa.

venerdì 3 giugno 2016

Liebster Awards in netto ritardo | nominations, curiosità e cose random su di me


  Things happen e questa sera eccomi qui, finalmente, col post sul Liebster Award a cui sono stata più volte nominata da blog che tra l'altro adoro: quindi ringrazio Un personaggio contro l'autore, Diario di una camionista per bene e The HateQueen  per aver pensato a me 

  Cos'è questo award dal teutonico nome?
Si tratta di un premio che mira a far conoscere nuovi blog piccini come il mio, da meno di 200 followers. Una bellissima iniziativa per conoscersi, leggersi e darsi una mano!

  Oltre a essere un premio, in realtà, prevede diverse tappe da seguire. Quindi eccomi qui!

Si parte.

giovedì 2 giugno 2016

Recensione 18: Racconti che non hanno un titolo e altri sogni, Olga Gnecchi

  
  Ciao giovini!
  Come vanno le vostre letture?
  Io ultimamente leggo a singhiozzo: ho in lettura tante di quelle cose che potrei impazzire e le spilucco a poco a poco nei momenti liberi!
 In cartaceo sto per finire Territori Oscuri, mentre in ebook ho iniziato a leggere Phoenix - operazione Parrot, sono a buon punto con Il mio Angelo e ieri, dato che ultimamente ne ho una passione, ho finito di leggere una raccolta di racconti davvero carina: Racconti che non hanno un titolo e altri sogni, di Olga Gnecchi, di cui ho in lista anche il romanzo Sotto i suoi occhi.
Ecco, in questo post vi parlo proprio di questa breve ma intensa raccolta.

Poi ripenso alle parole della ragazza-passato che ho ben impresse nella mente: "Mentre la mia immaginazione si spingeva troppo oltre, tu rimanevi bloccato sul piano della realtà. Per questo motivo non siamo più riusciti ad incontrarci. Finora, s'intende. Abbiamo vissuto su due diversi piani dell'esistenza.. Io a un livello troppo alto, tu su quello più basso..."

  Racconti che non hanno un titolo e altri sogni è una raccolta molto particolare, che oscilla tra l'horror, il paranormale e il fantastico. Contiene cinque racconti, e tutti e cinque sono avvolti da un'atmosfera angosciante, che lascia sospesi nella tensione dall'inizio alla fine.