Ciò che dovresti leggere

Ciao, lettori!

Il mio nome è Giovanna, ho vent'anni e studio Biotecnologie per la Salute alla Federico II di Napoli. Benvenuti nel mio salotto, mettetevi comodi!
Sfogliate le pagine di questo blog, lasciatevi rapire e sostenete il talento emergente: c'è un intero mondo che vi aspetta.

martedì 13 ottobre 2015

Ciò che dovresti leggere: le opere di Filippo Gigante

Buon pomeriggio a tutti, amici!
In questo tempo libero che ho, prima di andare in palestra ed immergermi nella chimica generale, vi propongo qualche interessantissima segnalazione di opere da non perdere.
La prima segnalazione di oggi riguarda le opere di Filippo Gigante, autore di due romanzi per Lettere Animate. Innanzitutto conosciamo le sue opere.

Bianco e Nero


Autore: Filippo Gigante
Editore: Lettere Animate
Genere: Narrativa
ISBN: 978-8868825706
Pagine: 130
Prezzo: 11 euro
Prezzo versione e-book: 0,99 - 1,49
Data Pubblicazione: Seconda Edizione Illustrata – Settembre 2015
Illustrazioni: Davide Gigante
Colonna sonora Booktrailer: “Bianco e nero (dicotomia)” di Gaia Riva
Link d'acquisto: Amazon

Sinossi

Alex è il giovane protagonista di una storia che è già entrata nel cuore di molti lettori. Un viaggio tra contrapposizioni e riflessioni che si mescolano nella bellezza della natura, nel suono del mare, nella forza
dei ricordi e delle emozioni. Perdetevi tra le suggestive illustrazioni che vi condurranno alla scoperta di Monte Lontano. Lasciatevi trasportare dal respiro universale dell’amore di un padre e dalla saggezza del clown bianco Damabiah. Il bianco e il nero, in fondo, non esistono ma sono solamente le due facce della stessa realtà, quella che dobbiamo leggere con gli occhi del cuore. 

Un romanzo coinvolgente e poetico per tutte le età. 

Recensione di Sara Stefanini | Clicca qui per l'Audio-recensione

«Possa tu sempre accorgerti di cosa ti resta accanto nell’andare dei giorni. Possa tu leggere e respirare la bellezza che ti è attorno. Sei tu a poter scegliere le strade. Ricorda il passato ma non farti imprigionare dai ricordi» 

Semplicità, sentimenti e famiglia. Sono le parole chiave per descrivere il romanzo di Filippo Gigante che racconta dei valori che la società contemporanea ha perduto e non ricorda più. Un storia che tocca direttamente il cuore, un vissuto che dispiega le sensazioni che tutti hanno almeno provato una volta nella vita e la sensazione di non sentirsi a proprio agio nella società contemporanea, così sfuggente e sbrigativa. Uno stile fluido e avvolgente, l’autore si differenzia per la divisione in “respiri” invece che in capitoli.
A far da cornice poi, ci sono le immagini prodotte dal fratello Davide che è riuscito, dice lo scrittore, «a dare una doppia vita alle mie parole attraverso una perfetta scelta grafica».

Alex, 25 anni, frequenta Medicina, ha perso il padre Domenico a dieci anni a causa del cancro e ora sua madre Marina è tutta presa da “Follia Magazine”, la rivista dello zio, tralasciando così suo figlio che soffre profondamente per questa situazione. Soffre, soffre l’abbandono e solo nei suoi nonni trova ristoro. Attaccato alla sua infanzia, il protagonista sente terribilmente la mancanza del padre e da qui proviene la sua spiccata sensibilità. È riflessivo sulla vita e sui sentimenti, sulle relazioni tra persone troppo prese dalla routine, Alex è sempre alla scoperta di se stesso e giorno dopo giorno trova «nuove e più stabili sfumature della sua personalità». Ma il destino sembra non curarsi della sua vita dato che il suo caro amico Chris, un giorno, gli comunica di avere un cancro. La sua quotidianità sembra non vedere uno spiraglio di luce. Quando un incontro gli cambia il modo di vedere le cose. «Il giorno più bello di ognuno di noi è quello che raccoglie tutti i frammenti che collezioniamo durante tutto il nostro percorso», sono queste le parole che hanno scaldato l’animo di Alex e a dirle è stato un clown bianco, Damabiah. Parlando scopre che si conoscono più di quanto il ragazzo non pensi. Ed è attraverso Damabiah che l’autore Filippo Gigante può liberare tutto il suo estro donando perle di saggezza e di coraggio. «Ricorda Alex…seguimi ma fammi strada», glielo scrive il clown sulla sabbia che lo rassicura e lo coccola moralmente. Chi era quel pagliaccio bianco così buono e saggio? Solo chi avrà il piacere e il diletto di leggere il romanzo lo scoprirà. Il clown Damabiah è infatti il punto focale della storia intera dato che anche Filippo Gigante gioca con il titolo “Bianco e nero” dove, ci spiega l’autore, «il bianco rappresenta la figura di Damabiah, sinonimo di luce, speranza e saggezza. Il nero rappresenta le insicurezze del protagonista Alex». “Pensieri felici”, è questo il messaggio, l’intento ultimo dell’autore. Un libro che risveglia i sentimenti, quelli veri e sinceri, un libro che riscalda il cuore e fa scendere una lacrima dell’amore. «Ogni particolare di quel quadro naturale, tra il cielo e il mare, era un appiglio per i suoi pensieri nostalgici che rinascevano dalle loro ceneri, come una fenice» 

La piscina delle mamme



Autore: Filippo Gigante
Editore: Lettere Animate
Genere: narrativa
ISBN: 978-8897801894
Pagine: 122
Prezzo: 10 euro
Prezzo versione e-book: 0,99 - 1,49
Data Pubblicazione: Luglio 2013
Illustrazioni: Davide Gigante
Colonna sonora Booktrailer: "Hope" di Christian DeLord
Collana: I Destrieri di Aphorism.it

Link d'acquisto: Amazon

Sinossi

Dopo gli eventi della Seconda Guerra Mondiale, la Cecoslovacchia è sotto il dominio dell'Unione Sovietica e un'ondata di emigrazione porterà centinaia di cittadini a trovar fortuna altrove. Questa è la storia di Olga e Berta, due donne nate nella splendida città di Praga e che col cuore ferito dal dolore del passato giungeranno in un paese italiano che si affaccia su un suggestivo lago. Qui, attraverso la ricerca di nuove abitudini, sogni letterari, particolari vicini di casa e passioni artistiche e gastronomiche, saranno pronte a tuffarsi, insieme a voi, nell'originale e scanzonata visione di una vita che, nonostante tutto, riesce ancora a far innamorare anche chi è certo di aver perduto ogni speranza. 

Recensione dal blog Leggere a Colori. 


E adesso diamo la parola a Filippo, in modo che possa presentarsi e che noi possiamo conoscerlo meglio.

Mi chiamo Filippo Gigante. Sono nato ad Alberobello nel 1983. Il paesino pugliese, famoso per i suoi trulli, ha saputo donarmi la bellezza delle tradizioni e farmi innamorare della sua terra ricca di sacrifici, storia e sogni di tutta quella gente che ha sempre accolto quella grande forza d'animo che è sempre servita per andare avanti, nonostante le numerose difficoltà. Durante gli anni della scuola primaria (elementare) ho maturato grazie alla mia maestra d'italiano Gianfranca Angiulli, un'attenzione tutta particolare alla cura della mia grafia e mentre crescevo, la mia passione per la lettura e la scrittura è diventata sempre più ricca di nuove sfumature. Da ogni libro letto mi arricchivo piacevolmente di nuove parole che davano alla luce storie in grado di farmi viaggiare in numerosi mondi immaginari. La scelta dell'Istituto Tecnico Agrario "F. Gigante" di Alberobello, mi portò ad amare i dettagli della natura intorno rendendomi sempre più partecipe di un mondo che stava per aprirmi porte nuove. Mi son sempre sentito trascinare dalla scoperta delle scienze e delle nuove tecnologie. Un traino culturale che mi ha portato a laurearmi in Informatica e Comunicazione Digitale specializzandomi successivamente in Editoria Libraria e Multimediale. Appassionato lettore e scrittore, ho pubblicato diversi racconti e poesie a diffusione nazionale.

BIANCO E NERO è il mio romanzo d’esordio, pubblicato nell'Aprile 2011 con PhotoCity Edizioni, poi presentato l’anno successivo al Festival del Libro Possibile (Polignano a Mare) e al Salone Internazionale del Libro (Torino). Il booktrailer (vincitore del Premio Virtuale Speciale “Fuori un libro”) e la colonna sonora abbinata “Bianco e nero (dicotomia)” di Gaia Riva hanno ricevuto diverse menzioni e candidature ai Booktrailers OnLine Awards 2012. Il passaparola virale e le positive recensioni via web hanno incrementato l’interesse verso l’opera, consentendomi di vendere migliaia di copie. A marzo 2014 il mio nuovo ed attuale editore LETTERE ANIMATE pubblica, in formato e- book la nuova edizione di BIANCO E NERO, disponibile dal 30 settembre 2015 anche in formato cartaceo arricchito dalle illustrazioni realizzate da Davide Gigante.

LA PISCINA DELLE MAMME è il mio secondo romanzo breve, uscito a Luglio 2013, è disponibile ed ordinabile in tutte le librerie e bookstore online in formato cartaceo e digitale. Mi reputo un buon ascoltatore, un ragazzo pieno di inventiva e con quel pizzico di follia che serve a smuovere la quotidianità delle cose. Amo il mondo dell'Editoria e nel tempo, sono riuscito ad approfondire e ad amare sempre più questo mondo in continua evoluzione. Mi piace andare a teatro e al cinema. Il mio film preferito è la trilogia de "Il Signore degli Anelli". Sono un grande appassionato dei film d'animazione Disney e della bella musica, quella capace di farmi viaggiare con la mente. Mi piace tenermi in forma andando in palestra, in bici, facendo lunghe passeggiate e cercando di seguire un'alimentazione equilibrata. Adoro il mare e il bosco, luoghi in cui riesco a trovare sempre nuove fonti di ispirazione. Nel corso degli anni ho partecipato a diversi concorsi letterari vincendone alcuni di poesia e racconti brevi.

Come contattare l'autore:

FILIPPO GIGANTE
e-mail: info@filippogigante.it
Twitter
Facebook
LinkedIn
Instagram
Sito Ufficiale

2 commenti: