Ciò che dovresti leggere

Ciao, lettori!

Il mio nome è Giovanna, ho vent'anni e studio Biotecnologie per la Salute alla Federico II di Napoli. Benvenuti nel mio salotto, mettetevi comodi!
Sfogliate le pagine di questo blog, lasciatevi rapire e sostenete il talento emergente: c'è un intero mondo che vi aspetta.

venerdì 10 aprile 2015

I nuovi talenti - Katia Pellegrinetti

L'autrice che vi presento oggi è Katia Pellegrinetti, autrice di "Polvere di stelle", un romanzo romantico che affronta dei temi molto interessanti. Ecco la sinossi:

"Becky ed Elena sono unite da un’amicizia apparentemente indissolubile, fino al giorno in cui un terribile incidente metterà totalmente in discussione le loro vite.
I loro percorsi, fino a quel momento molto simili, prenderanno due strade opposte: una, una volta ripresa dalla tragedia, si ritirerà in monastero, mentre l’altra si perderà sulle strade della droga, della prostituzione e della violenza. E’ proprio in questo contesto che si vede apparire la polvere di stelle o, più comunemente conosciuta come polvere bianca o cocaina. Tuttavia polvere di stelle non è solo la droga che spazza e distrugge tutto ciò che di buono è rimasto. Polvere di stelle è anche la polvere che ricopre, come una patina, i rapporti tormentati tra una madre e una figlia, la polvere a volte soffocante e a volte magica in un rapporto d’amore o di amicizia. Polvere di stelle è anche la morte, che porta via con se ciò che di caro avevamo, ma polvere di stelle è anche l’amore indissolubile e la vita che risorge. In questo romanzo si fondono insieme la lotta con Dio e la fede, l’amore 
omosessuale contro un amore ritenuto “normale”, la droga contro la speranza di un futuro migliore e, nonostante le mille difficoltà, la morte non avrà mai l’ultima parola."

Ed ecco un estratto dell'opera:

"La sera dopo mi invitò ad accompagnarla al garage, dove faceva le prove con il suo gruppo. Guidò per più di mezz’ora e l’ultimo tratto di strada fu particolarmente brutto: un viottolo buio, stretto e mal asfaltato e, a complicare il tutto, la pioggia che sembrava non voler offrire una tregua. Oggi posso dire che sembrava l’anticipo di quella che sarebbe stata la mia vita con Carmen. Osservavo in silenzio le sue mani, le dita affusolate scorrere sul volante, quelle stesse dita che il giorno prima si erano impossessate della mia carne e della mia intimità. Non una parola sull’accaduto da parte sua ed io non sapevo cosa aspettarmi, avrei voluto fare domande, ma tanta era la paura delle risposte che preferivo tacere. Il ritrovo era in un garage che avevano in affitto, sentivo la musica provenire dall’interno. Scendemmo dall’auto e Carmen si chinò per sollevare la saracinesca, non del tutto chiusa. Questa si aprì, con un rumore goffo e mi trovai di fronte agli altri due ragazzi, che si presentarono come David e Martino. David aveva dei lunghi capelli rasta, in parte raccolti ed in parte sciolti sulle spalle. Il pizzetto gli donava un’aria misteriosa ed affascinante. Martino invece si presentava con la testa rasata, un orecchino e un tatuaggio tribale sul collo. Mi salutarono cordialmente, Carmen mi presentò come la sua sorellastra ed io non potei fare a meno di pensare a cosa era accaduto tra di noi."

L'ebook è acquistabile qui e nei principali store online.
Ma conosciamo meglio Katia e le sue esperienze, leggendo la sua biografia:

Katia Pellegrinetti nasce il 5 Febbraio 1987 a Viareggio. Esordisce all’età di 9 anni con la poesia “Fuochi artificiali”, che risulterà vincitrice al premio Bertelli di Pontedera. Il suo primo romanzo, “Polvere di stelle”, edito da Cinquemarzo, vedrà la luce nel 2010, seguito da “Gli uomini vengono da Marte, le donne dipende.”
Nel 2011 inizia a collaborare con Torinolibri, intervistando altri autori e nel 2012 vedrà la luce la raccolta per bambini “La torre fantastica”, scritta a quattro mani con l’autrice Michela Redaelli ed edita da Marco Del Bucchia editore.
Nel 2013 inizia le sue collaborazioni giornalistiche con vari portali, come Pandorando, Tempovissuto, Viareggino.it e, vincitrice del concorso “Sussurri dal cuore e dalle tenebre”, pubblica con altri autori un’antologia che porta il medesimo titolo, edita dalla Butterfly edizioni.
Nel 2014 pubblica un racconto sul giornale on line “Volodeisensi” e inizia a collaborare con “Il rifugio degli esordienti”, correggendo bozze di altri autori.
Nel medesimo anno collabora saltuariamente con la biblioteca della sua città.
Ancora nel 2014entra a far parte della giuria del concorso letterario “Scrittura e dintorni”, fino ad arrivare all’Ottobre 2014, dove si occupa, in veste di redattrice, di tradurre e riscrivere il testo medievale “Le roman de Renart”, edito dall’associazione culturale: “I doni delle muse”.

In bocca al lupo a Katia! :)

2 commenti: