Ciò che dovresti leggere

Ciao, lettori!

Il mio nome è Giovanna, ho vent'anni e studio Biotecnologie per la Salute alla Federico II di Napoli. Benvenuti nel mio salotto, mettetevi comodi!
Sfogliate le pagine di questo blog, lasciatevi rapire e sostenete il talento emergente: c'è un intero mondo che vi aspetta.

lunedì 13 aprile 2015

Ciò che dovresti leggere - La diciottesima sequenza, Maria Pia Figlioli

Vi segnalo "La diciottesima sequenza" di Maria Pia Figlioli, un romanzo fantastico da non perdere!
Qui si può acquistare l'ebook e leggere un estratto dell'opera.

Ecco la sinossi:

"Marco ha dodici anni e la testa piena di fantasie, si diverte a guardare film d’avventura, vecchi e nuovi, e a “fare” la parte del protagonista. Il suo sogno più grande è viaggiare nel tempo, come Martin, il protagonista di “Ritorno al futuro”, vecchio film degli anni Ottanta.
Luca ha quattordici anni, è un ragazzino maturo, intelligente e con la testa sulle spalle, ama l’arte, ma non sa dipingere. Il suo sogno più grande è diventare un artista.
Giorgio ha dodici anni, è un ragazzino piagnucolone e rompiscatole, sogna di vivere in mare, magari su uno yacht.
I tre ragazzini, insieme alle loro famiglie, si ritrovano a Roccafiorita, un paesino sulle Madonie, immerso nel verde e lontano dal mare, si annoiano e un giorno convincono Guglielmo (l’amico venticinquenne, studente non brillante di filosofia) a farsi accompagnare in una bottega di anticaglie dove li accoglie Domitilla, una vecchia signora con le rotelle fuori posto che sostiene di avere cinquecento anni, grazie a un elisir di non buona qualità che avrebbe assunto da giovane. Tutti i ragazzi, alla fine, comprano qualcosa: Marco una vecchia cinepresa che funziona a sequenze con la quale, gli assicura Domitilla, riuscirà a viaggiare nel tempo, ma solo nel passato, e a compiere un’importante missione; Luca una teiera sbeccata che Domitilla assicura essere stata la lampada di Aladino con tanto di genio dentro; Giorgio una zucca avvizzita che potrà trasformare in yacht e Guglielmo, riluttante al filtro d’amore, compra una vecchia Olivetti con la quale potrà scrivere una lettera d’amore ad Adelina, la ragazza di cui è innamorato da sei anni e che non si è mai accorta di lui."

In bocca al lupo a Maria Pia :)

Nessun commento:

Posta un commento