Ciò che dovresti leggere

Ciao, lettori!

Il mio nome è Giovanna, ho vent'anni e studio Biotecnologie per la Salute alla Federico II di Napoli. Benvenuti nel mio salotto, mettetevi comodi!
Sfogliate le pagine di questo blog, lasciatevi rapire e sostenete il talento emergente: c'è un intero mondo che vi aspetta.

lunedì 21 agosto 2017

Ciò che dovresti leggere: Only The Winds, Giorgia Vasaperna


Una nuova segnalazione per un romanzo uscito da poco, sequel di un'opera che ho già letto e recensito: Only The Winds, di Giorgia Vasaperna.
A voi la presentazione!

Dati:

Titolo: Only The Winds
Autore: Giorgia Vasaperna
Genere: Urban fantasy
Data di uscita: 25 giugno 2017
Casa editrice: Panesi Edizioni

lunedì 18 luglio 2016

Offerta 19 luglio: 2000 bestsellers in offerta speciale

"L'estate è il momento migliore per la lettura di ebook - commenta Alessandro Magno, Direttore area digitale GeMS - non solo perché si ha più tempo libero, ma anche perché la lettura digitale consente di portare in vacanza, su tablet, ereader o smartphone, un'intera biblioteca, senza appesantire la valigia. Per questo abbiamo pensato a una promozione irripetibile, in cui oltre duemila titoli, per un giorno, sono ad un prezzo incredibile, inclusi i maggiori best seller degli editori coinvolti. Tanti ebook per tutti i gusti, per chi non ha ancora scelto le letture per l’estate e per chi vuole provare la lettura digitale".
  Per tutti gli accaniti lettori di ebook... quest'offerta fa per voi!
  Soltanto domani 19 luglio 2016 gli interi cataloghi digitali delle case editrici del gruppo Gems (Salani, Editrice Nord, Vallardi, Corbaccio, Ponte alle Grazie, TEA, tre60...) saranno scontati a 1,99€

  L'offerta comprende un’ampia varietà di generi, dai romanzi d’amore ai gialli, dai thriller ai romanzi d’avventura, dai classici alla saggistica, senza dimenticare i libri per i più piccoli. Tra gli autori che potrete trovare in promozione ci sono Robert Galbraith (pseudonimo di J.K. Rowling), Glenn Cooper, Marie Kondo, James Patterson, Jennifer Probst, Charlotte Link, James Rollins, J. Lynn, Diana Gabaldon, Gianni Simoni, Giorgio Nardone, Albert Espinosa, Sarah Waters, Margaret Atwood... e tantissimi altri!

  La promozione sarà attiva su tutti gli store ebook. Di seguito la lista di tutte le case editrici aderenti all'iniziativa e i link al catalogo:

Casa Editrice Nord:
IBS - Kobo - Amazon

Salani:
IBS - Kobo - Amazon

Vallardi:
IBS Kobo - Amazon

Corbaccio:
IBS - Kobo - Amazon

Ponte alle Grazie:
IBS - Kobo - Amazon

TEA:
IBS - Kobo - Amazon/GiuntialPunto

Tre60:
IBS - Kobo - Amazon

Magazzini Salani:
IBS - Kobo - Amazon/GiuntialPunto 

IoScrittore:
IBS - Kobo Amazon/GiuntialPunto

La Coccinella:
Kobo - Amazon/GiuntialPunto

APE JUNIOR:
IBS - Kobo - Amazon/GiuntialPunto

NORD-SUD EDIZIONI:
IBS - Kobo - Amazon/GiuntialPunto


Buona estate a tutti e alla prossima!

mercoledì 13 luglio 2016

Recensione 21 - Fairy Oak [Il Segreto delle Gemelle], Elisabetta Gnone

Fairy Oak era un villaggio delizioso. Le case di pietra avevano verande e giardini fioriti, protetti da muri ricoperti di more e rose selvatiche…
  Salve! Quest'oggi, come vi avevo anticipato, vi presento una recensione in collaborazione con la casa editrice Salani, che molto gentilmente mi ha inviato le nuovissime edizioni di una delle opere più amate dai ragazzi: la saga di Fairy Oak, scritta da Elisabetta Gnone (mente, tra l'altro, del fumetto e cartone animato delle WITCH, che ricordo bene dalla mia infanzia...)

  Quello di cui vi parlo oggi è il primo volume della saga, Il segreto delle gemelle.
Fairy Oak è un villaggio magico e antico nascosto fra le pieghe di un tempo immortale. A volerlo cercare, bisognerebbe viaggiare fra gli altopiani scozzesi e le brughiere normanne, nelle valli fiorite della Bretagna, tra i verdi prati irlandesi e le baie dell'oceano. Il villaggio è abitato da creature magiche e uomini senza poteri, ma è difficile distinguere gli uni dagli altri, poiché maghi, streghe e cittadini comuni abitano le case di pietra da tanto di quel tempo che ormai nessuno fa più caso alle reciproche stranezze e tutti si somigliano un po'. A parte le fate, che sono molto piccole, luminose e... volano. Questa storia è raccontata da una di loro e narra l'avventura straordinaria di due sorelle gemelle, Vaniglia e Pervinca...
  La storia si ambienta in un villaggio fatato immerso in una terra lontana: si tratta di Fairy Oak, chiamato così proprio perché al suo centro si erge l'enorme e antichissima Quercia, un'abitante chiacchierona che veglia sul villaggio.

giovedì 7 luglio 2016

La sindrome del libro fantasma: perché comprare libri online ci sconvolge?

  Ciao amici! Finalmente ho concluso la sessione estiva (dopo cinque esami dati in un mese era anche ora...) quindi spero di poter essere un po' più attiva qui sul blog. Tra le prossime recensioni ci sarà una collaborazione con una grande, magica casa editrice, ma... non vi spoilero altro. :3
  Oggi vorrei proporvi uno spunto di riflessione/divagazione. L'argomento mi frulla da un bel po' per la testa, tanto che ho deciso di dargli un nome: la sindrome del libro fantasma.
  E sì, cari miei, ne siete affetti tutti.

  Cos'è?
  La sindrome del libro fantasma è quella sensazione che si manifesta in tutti noi lettori quando siamo su internet e vediamo un libro che ci piace (spesso di autori sconosciuti), ma appena ne scorgiamo il prezzo, qualunque esso sia, pensiamo: "oddio, costa davvero tanto..."
  Anch'io ne ero vittima, ma pian piano sto guarendo.

  Vi narro un aneddoto.
  Un giorno vidi su Amazon un libro carino, che mi ispirava, ma costava 10 euro. Mi si rizzarono i capelli sulla nuca e rabbrividii: insomma, 10 euro sono 10 euro. Perché dovrei spenderli per un libro di un autore emergente di cui non so nulla? E se ne rimanessi delusa? E se scrivesse male? E se il libro fosse brutto?
  Qualche giorno dopo mi ritrovai in libreria, afferrai il testo di un autore mai sentito e me lo rigirai tra le mani. Vidi il prezzo: 12 euro. E pensai che costasse poco, per fortuna, perché in libreria il prezzo medio è intorno ai 15. Quindi lo comprai.

  Col tempo ci ho pensato e mi sono posta dei dubbi. Cos'è stato a portarmi a ragionare in quel modo?
Com'è che un libro che in libreria costa 15 euro per noi è accettabile, mentre un libro online allo stesso prezzo è follia? 

venerdì 1 luglio 2016

Vi presento un cartaceo: Il mondo di Nebbia (Il giardino degli aranci), Ilaria Pasqua


  Ciao amici! Questa sera inauguro una nuova rubrica. Ciò che farò in questo post e nei prossimi della serie Vi presento sarà, appunto, presentarvi un'opera con una segnalazione, ma in modo un po' particolare: non solo postando copertina e trama, ma anche parlandovi del libro cartaceo che ho acquistato o che mi è stato inviato. Spero che l'idea vi piaccia!
  La prima opera di cui voglio parlarvi è Il mondo di nebbia di Ilaria Pasqua, il primo libro della trilogia fantasy/distopica Il giardino degli aranci edita da Nativi Digitali Edizioni.
  Perché l'ho acquistato? Un po' mi sono lasciata rapire dalla copertina, che è davvero bella, ma principalmente mi ha incuriosita la trama, che vi lascio qui di seguito.
"Il Mondo di Nebbia, dove Aria e il fidato amico Henry vivono e frequentano un liceo come tanti altri ragazzi, nasconde dei segreti inquietanti, come incubi che prendono forma e sono in qualche modo collegati ai Cinque Sacerdoti, misteriosi individui che controllano la città.
Aria non è però una ragazza come tutte le altre: in quel mondo ha la sensazione di "girare a vuoto", e dentro di sé sospetta che dietro ai suoi incubi ci siano verità dimenticate... sarà l'incontro con Will, che come lei sembra frustrato e insoddisfatto da quella realtà, a rivelarle che tutto quello in cui credeva prima è nient'altro che un'illusione. Qual è la verità dietro quel mondo? Chi sono i Cinque? E in che modo Aria ha il potere di cambiare tutto?"
  L'ho preso su Amazon al prezzo di 10 euro più spese di spedizione, per un totale di 12,70 euro. Mi è arrivato a casa tramite corriere GLS (che tra l'altro mi ha anche chiamata al telefono per avvisarmi di scendere a prenderlo O.o) in esattamente una settimana.
  Tutta entusiasta prendo il pacco, salgo a casa, lo apro e... sorpresa! E' più bello di quanto credessi.

giovedì 30 giugno 2016

Pubblicare un racconto su mEEtale step by step



  In occasione delle Olimpiadi Letterarie, ma anche per chi fosse curioso, in questo post vi spiego come utilizzare il sito mEEtale per pubblicare un racconto. Credo sia utile perché all'inizio il sito può essere un po' strano da usare; io mi trovai molto disorientata, ma vi assicuro che è tutto più semplice di quanto appare.

Innanzitutto: cos'è mEEtale?

  mEEtale si definisce "un incubatore di scrittori", e in effetti è un po' questo: un luogo in cui chiunque può pubblicare un proprio racconto o romanzo in modo totalmente gratuito per renderlo scaricabile nei vari formati (pdf, epub, mobi ma anche leggibile direttamente online).
  Su mEEtale è possibile anche inserire una copertina, una descrizione del racconto e tener traccia del numero di visualizzazioni e download ricevuti. Inoltre, proprio come un social network, è possibile seguire i propri scrittori preferiti e inserire thread nel Cafè, che verranno letti da tutti i vostri followers (alla Twitter insomma).
  Ovviamente si può anche accedere in qualità di lettori e avere a disposizione un'infinità di racconti e romanzi da leggere gratis.

  Le varie funzioni del sito sono intuitive; un po' meno, per chi per la prima volta ci entra, è la procedura per pubblicare un racconto. Innanzitutto tranquilli: è sicuro. Infatti dopo ogni pubblicazione riceverete tramite mail una ricevuta di pubblicazione, in modo da poterlo fare senza preoccupazioni per il copyright.

  Ma passiamo alle cose serie: come pubblicare un racconto.

Pronti a sfidarmi? Iniziano le Olimpiadi!


  Ebbene, ci siamo!
  Aspettavo questo momento da sei mesi, per la precisione da quando si è conclusa la IV edizione delle Olimpiadi Letterarie indette dal sito mEEtale. Con il mio dignitosissimo terzo posto ho chiuso quell'esperienza confrontandomi con me stessa e con dei grandi avversari che mi hanno non solo messo in difficoltà, ma anche spinta a fare di meglio. Ne sono uscita cambiata: vittoriosa a modo mio (era la prima volta che affrontavo una gara del genere, mettendomi così tanto in gioco), con tanti nuovi racconti prodotti, con una scrittura nettamente migliorata grazie ai consigli dei giudici e con tante nuove persone conosciute. Insomma, è stata un'esperienza da ripetere, e non vedevo l'ora che iniziassero di nuovo.
  Finalmente ci siamo. Domani si riparte.